Cosa sapere

Aspetti Botanici

 

La pianta della canapa fa parte della famiglia delle Cannabinacee. È una pianta che ha un ciclo di vita annuale e di natura dioica. Questo significa che esemplari maschili e femminili si sviluppano su piante distinte anche se sono stati rilevati casi di ermafroditismo. È una pianta erbacea che ha una altezza media di 1,5 metri. Germina in primavera e fiorisce in agosto, il frutto compare in autunno e ogni frutto contiene un solo seme.

Tutte le varianti di canapa contengono in concentrazioni fortemente variabili sostanze psicoattive. È la concentrazione elevata di delta-9-tetraidrocannabinolo (comunemente chiamato THC) che rende alcune varianti di questa pianta illegale in molti paesi. L’hashish viene estratto dalla resina mentre la marijuana è presa dalle infiorescenze femminili lasciate essiccare, entrambe le sostanze hanno una concentrazione alta principalmente nel genotipo THCA-sintetasi.

Ci sono alcune varietà di canapa, la cui concentrazione di sostanze psicoattive è quasi irrilevante, coltivabili legalmente in molti paesi. Gli impieghi della canapa sono moltissimi e ancora altri se ne stanno scoprendo: ciò rende questa materia prima una strabiliante alleata dell’uomo.